Ogni azienda italiana può scegliere a quale Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua aderire, prescindendo dal settore economico d'elezione, dalla classe dimensionale dell'organico, dal territorio di appartenenza.

La scelta del Fondo a cui aderire, dunque, è spesso determinata da ragioni di convenienza, definite a seguito della comparazione da parte della/delle Azienda/Aziende, delle caratteristiche che ognuno di questi organismi paritetici esprime.

 

L’istituzione della portabilità del maturato inutilizzato da un Fondo ad un altro, inoltre, laddove applicabile, consente alle Aziende di valutare con maggior oggettività il “servizio” che ricevono (in termini di una più prossima vicinanza tra fabbisogni formativi, organizzativi, procedurali dell'azienda e le proposte offerte dai diversi Fondi autorizzati ad operare) e l’agilità di un Fondo rispetto ad un altro, essendo venuto meno il vincolo della “perdita delle risorse maturate”, in caso di revoca dell’adesione a vantaggio di un'adesione ad altro Fondo.

Tutto ciò si è tradotto per noi nell’opportunità di dar risalto alle nostre peculiarità, che fanno di
FonARCom un Fondo dinamico e unico, nella varietà di strumenti e nella capacità di supporto e accompagnamento in tutte le fasi di interazione con gli stakeholder (professionisti, aziende, enti di formazione).

In sintesi i nostri "plus" sono:

 

- presenza, nel CDA e nelle strutture organizzative in modo paritetico, di solo due soggetti di natura "autonoma", CIFA e CONFSAL, con evidenti vantaggi in termini di agilità del Fondo;

 

- valutazione dei Piani Formativi ad un solo livello (Nazionale) ed in tempi rapidi;

 

- pluralità di modalità di erogazione delle risorse: Conto Formazione Aziendale o Aggregato/di Rete, Avviso Generale, Avvisi Tematici, Detto/Fatto! Aziende, Avviso per Dirigenti, Avviso per Studi Professionali e CED. Ogni strumento presenta caratteristiche tali da soddisfare la tipologia di Azienda per cui è stato pensato (ad esempio il Conto Formazione, che viene alimentato con l'80% delle rimesse dell’azienda ricevute dall’INPS, consente di realizzare Piani Formativi non condizionati dai massimali tipici dell’Avviso, con anche una sola ora formativa per corso, e realizzare gruppi di lavoro dai numeri molto contenuti);

 

- disponibilità a finanziare Piani Formativi finalizzati alla sola Formazione Obbligatoria (e attestabile ove richiesto con i nostri Enti Bilaterali);

 

- pluralità di metodologie formative consentite, senza limitazioni (ad es. Formazione a Distanza, Formazione on the Job, Outdoor, Coaching, ecc.);

 

- possibilità di utilizzare docenza interna (verrà riconosciuto il costo del lavoro del/dei dipendente/i coinvolto attivamente nella realizzazione delle attività del Piano Formativo e/o del titolare, se previsto dallo Strumento);

 

- disponibilità a consentire la presenza di “uditori” nelle classi ed in numero significativo, fatta salva l'efficacia formativa;

 

- possibilità di effettuare corsi anche al di fuori dell'orario del lavoro, salvo il rispetto di quanto disposto dai CCNL applicati;

 

- possibilità di finanziare attività complementari e propedeutiche alle azioni formative (ad esempio: analisi dei fabbisogni formativi, analisi di clima, analisi del potenziale, formazione di bilancio di competenze e analisi organizzative);

 

- possibilità di spesare quota parte di costi generali e di attrezzature utilizzate per la formazione;

 

- accoglimento di autocertificazione del Soggetto Attuatore o Beneficiario per alcune tipologie di attività realizzate e/o costi sostenuti;

 

- supporto e accompagnamento alla presentazione dei Piani Formativi;

 

- assistenza tecnica alla realizzazione e rendicontazione delle attività, puntuale ed efficace;

Per questi ed altri motivi, FonARCom può consentire davvero a tutte le aziende ed a tutti i lavoratori di pianificare e realizzare efficacemente la propria formazione “su misura”.